dynamic trend

Immagine da forexmt4indicators.com

Dynamic Stop Loss e Dynamic Take Profit: cosa sono?

La maggior parte dei trader concordano sul fatto che la cosa più difficile da ottenere nel trading Forex sono il posizionamento di stop loss e il raggiungimento dei livelli di profitto. Se l’ingresso è molto importante, una buona gestione degli scambi commerciali, ovvero l’utilizzo dei giusti stop loss, il raggiungimento dei livelli di profitto e la loro modifica in modo appropriato man mano che il commercio procede, è altrettanto importante.

Supponendo che tu trader abbia una buona strategia di entrata, come può sfruttarla al meglio? Esiste una metodologia migliore e più dinamica rispetto alla semplice impostazione dello stop loss e al raggiungimento dei livelli di profitto?

Dynamic Stop Loss

Una buona idea è quella di non negoziare mai senza uno stop loss, a meno che non si utilizzino dimensioni di posizione estremamente ridotte. Questa è una parte essenziale del controllo del rischio nel trading Forex.

Lo stop loss può essere reso dinamico bloccando i profitti su un trading che progredisce proficuamente. Tuttavia, gli stop loss dovrebbero essere sempre spostati nell’ottica di riduzione delle perdite o per bloccare il profitto. In questo modo, un trading ben funzionante finirà per dare qualche profitto.

Un esempio di stop loss dinamico è il trailing stop, che viene impostato su un numero particolare di pips o sulla base di una certa misura della volatilità. Quest’ultima opzione è la scelta migliore.

Dynamic Take Profit

Molti trader amano usare i take profit invece di spostare gli stop loss, lasciando che uno scambio finisca in quel modo, per il semplice motivo che con quest’ultimo metodo un trader rinuncia sempre a un profitto. Ma perché farlo? Se il prezzo, invece di salire al livello X, dovesse andare avanti sempre più?

Se lo stile di un trader è a brevissimo termine, i take profit hanno più senso. Eppure, se sta cercando profitti per giorni, settimane o addirittura mesi, allora con i take profit farebbe davvero qualsiasi cosa se non restringere la sua paura e avidità?

In realtà, c’è un possibile compromesso. Un trader potrebbe voler utilizzare i dynamic take profit fissati relativamente più avanti rispetto al prezzo corrente, che potrebbe essere raggiunto da un improvviso rincorrersi di notizie, ad esempio. Ciò potrebbe garantirgli un bel guadagno sul picco e permettergli di rientrare ad un prezzo migliore quando il picco rientra. Questo è l’uso più giudizioso degli ordini di “take profit” all’interno degli stili di trading non scalping.

Trading Darwinista

La teoria dell’evoluzione di Charles Darwin suggeriva che gli elementi più forti all’interno di una specie hanno più probabilità di sopravvivere. Ciò si nota quando si coltivano piante in un giardino. Di solito, le piante neonate, che sembrano le più forti e le più alte, sono quelle che alla fine crescono dei migliori esemplari. I giardinieri esperti potano quelle malate e deboli e lasciano crescere quelle forti, raccogliendole solo quando iniziano a morire.

Un forex redditizio nel “trading darwinista” può essere ottenuto esattamente nello stesso modo, utilizzando una combinazione di stop loss / take profit morbidi e dinamici per effettuare potatura e raccolto eliminando quelle deboli e raccogliendo quelle forti. Uno stop loss che si traduce in un profitto può essere chiamato un ordine take profit.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi