Introduzione a Materie Prime e Futures

Quando si usano termini come “materie prime” e “futures”, si vuole descrivere il commercio di materie prime o il trading a termine. Anche se sembrano nomi abbastanza generici, è proprio ciò che realmente intendono: le materie prime sono beni fisici reali come mais, soia, oro, petrolio greggio, ecc., mentre i futures sono contratti di merci scambiati a termine, come il Chicago Board of Trade (CBOT) ).

Come funzionano i futures

I futures sono contratti standardizzati tra acquirenti e venditori che specificano la quantità di merce, la qualità e il luogo di consegna. Lo scambio di materie prime con contratti a termine avviene in una borsa a termine e, come per il mercato azionario, è completamente anonimo.

Fare soldi coi futures

Uno speculatore è colui il quale investe in un’azienda con l’obiettivo di ottenere un profitto. Nel caso delle materie prime, gli speculatori sono commercianti che cercano di acquistare futures a prezzi bassi e venderli a prezzi alti per fare soldi. Il motivo per cui gli speculatori possono farlo con i futures è che gli operatori non sono tenuti a detenere i contratti future per la durata dello stesso; in realtà, possono comprare o vendere quando vogliono.

Entità coinvolte nel commercio di materie prime

Ci sono tre diversi tipi di entità coinvolte nei mercati delle materie prime:

Pubblicità: le entità coinvolte nella produzione, elaborazione o merchandising di una merce. Ad esempio, sia il coltivatore di mais che la Mulino Bianco sono spot pubblicitari. Gli spot rappresentano la maggior parte degli scambi nei mercati delle materie prime.

Grandi speculatori: un gruppo di investitori che raggruppa i propri fondi per ridurre i rischi e aumentare i guadagni. Come i fondi comuni di investimento nel mercato azionario, i grandi speculatori dispongono di gestori del denaro che prendono decisioni di investimento per gli investitori nel loro insieme.

Piccoli speculatori: singoli commercianti di materie prime che commerciano sui propri conti o attraverso un intermediario di materie prime. Sia gli speculatori piccoli che quelli grandi sono noti per la loro capacità di scuotere il mercato delle materie prime.

Come iniziare a fare trading sulle materie prime

Al fine di scambiare materie prime, è necessario informarsi sulle specifiche del contratto future per ciascuna merce e, naturalmente, conoscere le strategie di trading. Le materie prime hanno la stessa premessa di qualsiasi altro investimento: si vuole comprare a prezzo basso e vendere a prezzo alto. La differenza con le materie prime è che sono fortemente indebitate e commerciano in dimensioni contrattuali anziché in azioni. E’ importante ricordare che si possono acquistare e vendere posizioni ogni volta che i mercati sono aperti.

Reply

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi