euro-dollaro

Euro-Dollaro, ecco le prospettive della settimana (foto: Pixabay)

Euro-Dollaro, ecco gli eventi della settimana che potrebbero incidere sul prezzo: spunti operativi

Il tasso di cambio euro-dollaro entra oggi in una nuova settimana che si preannuncia ricca di incognite per gli investitori dopo che il dollaro usa ha messo il turbo. La moneta unica è a caccia di nuovi acquirenti ma di certo non aiuteranno oggi le chiusure delle borse cinesi, giapponesi e britanniche. Il tasso euro-dollaro è crollato di oltre l’uno per cento ed è tornato al numero tondo di 1,20, al di sotto del quale gli analisti tecnici dicono che potrebbe beneficiare di un buon supporto. Secondo uno dei principali analisti di valute, Karen Jones di Commerzbank “il mercato rimarrà immediatamente in offerta mentre supera il massimo dell’11 marzo a 1.1990. Cerchiamo guadagni a 1,2210 / 43, il ritracciamento del 78,6% del movimento visto quest’anno e il massimo di febbraio e poi 1,2349 il massimo del 2021”. In passato abbiamo assistito a una rapida ripresa della valuta europea nelle occasioni recenti in cui il dollaro è salito sospinto da aumenti dei rendimenti statunitensi.

Gli appuntamenti fondamentali della settimana

Il dollaro è stato protagonista di un rally in seguito ai dati economici degli Stati Uniti soprattutto dopo che il membro del Federal Open Market Committee (FOMC), Robert Kaplan, ha ribadito una valutazione già nota ma anche molto “aggressiva ” secondo cui il programma di quantitative easing da 120 miliardi di dollari al mese della Fed dovrebbe essere revocato già quest’estate.

La settimana in corso sarà piena di dati a stelle e strisce tra cui l’ISM di aprile e i dati sull’occupazione che potrebbero confermare gli oltre un milione di posti di lavoro in più. Ecco perchè la situazione dell’Euro-Dollaro rimane ancora fluida e i nuovi dati provenienti da oltreoceano potrebbero sospingere nuovamente in alto il “biglietto verde”. Nonostante il calo dello scorso weekend, le recenti notizie dovrebbero supportare ulteriori guadagni EUR / USD nei prossimi 1-2 mesi. L’evento principale per l’euro di questa settimana è il discorso di venerdì alle 11:00 del presidente della Banca centrale europea (BCE) Christine Lagarde, che dovrebbe parlare delle prospettive economiche globali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *