Il segreto per fare trading con Trump presidente

L’avvento di Donald Trump alla presidenza degli Stati Uniti d’America ha colto di sprovvista un po’ tutti quanti, dagli elettori agli analisti fino agli osservatori d’oltreoceano.

Con il cambio di guardia alla Casa Bianca sono molte le cose che cambieranno di qui ai prossimi mesi, per cui tutta questa tensione, tutta questa apprensione e questa incertezza si riverberano inevitabilmente anche nel trading: ciò che si chiedono molti investitori, infatti, è come si possa guadagnare in Borsa o col forex ora che c’è un Trump presidente degli Usa. O meglio, come ci si deve comportare ora che al comando di tutto c’è una persona imprevedibile e controversa?

Innanzitutto, proprio perché Trump è tutto fuorché scontato, la cosa che bisognerebbe iniziare a fare (se non lo si è già fatto) è investire solo una minima parte del capitale per ciascuna posizione. Quindi abbassare la soglia di denaro che destineremo a questa o a quella posizione potrebbe già esserci d’aiuto. Tuttavia non è sufficiente rivedere la politica di money management per mettersi al riparo, perché ciò che serve è anche avere una visione chiara sull’analisi strategica.

A questo proposito, c’è una regola di fondo che ormai non possiamo più sottovalutare: ora che Donald Trump è al potere degli Usa dobbiamo imparare ad aspettarci l’imprevedibile, il che significa, tra le tante cose, che potremmo dover essere pronti anche a uscire dal mercato con la tecnica dell’uscita anticipata.

Un elemento per così dire “buono” di Trump presidente sta nel fatto che avere una visione positiva delle cose ci aiuterà anche nel trading: ricordate infatti della catastrofe in Borsa che avrebbe dovuto esserci subito dopo la sua elezione? E ricordate invece come sono andate le cose, cioè in modo davvero buono al di là di ogni ragionevole aspettativa? Ecco, avere una mentalità positiva ci farà solo e soltanto bene anche perché ci aiuterà a prendere le cose con meno tensione, ma ovviamente occorrerà essere sempre pronti a mettere in discussione il contrario e ad aspettarsi, appunto, l’imprevedibile!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi