Trading Petrolio

Trading Petrolio, la guida per ottenere buoni profitti

Trading Petrolio, come guadagnare e quali strategie adottare per evitare i rischi

Il trading sul Petrolio può consentire di ottenere grandi profitti: ecco i rischi che si corrono e le possibilità di guadagno da sfruttare

Il petrolio greggio è forse la materia prima più eccellente su cui negoziare contratti futures. Il mercato è incredibilmente attivo e liquido ed è ben noto agli operatori di tutto il mondo. I prezzi del petrolio fluttuano al minimo sussurro di notizie riguardanti i prezzi, il che lo rende uno dei preferiti dagli speculatori per le rapide oscillazioni di prezzo nel trading intraday.

Grazie a queste fluttuazione, fare trading sul petrolio offre alcune solide opportunità di monetizzare, sia che ci si concentri sui futures sul day trading sia che si tratti di un trader a lungo termine. Può anche causare grandi perdite se ti trovi dalla parte sbagliata di un movimento di prezzo. Il greggio è anche uno dei prodotti più scambiati al mondo. Il prezzo del petrolio greggio influisce sul prezzo di molte altre materie prime, tra cui benzina e gas naturale. Tuttavia, l’effetto a catena dei prezzi del greggio influisce anche sul prezzo di azioni, obbligazioni e valute in tutto il mondo.

Prima di avventurarsi sul trading petrolio occorre conoscere bene questo mercato, altrimenti si rischia di andare incontro ad ingenti e rapide perdite di denaro. Si consiglia inoltre agli operatori di studiare a fondo il mercato dei futures. Quando si negozia un contratto futures, si ha l’obbligo di acquistare o vendere il titolo entro la data di scadenza al prezzo indicato. Il trading di futures non è per i principianti.

Differenze tra greggio e benzina

Nonostante lo utilizzi ogni giorno, non molte persone conoscono le differenze tra petrolio greggio e benzina. Il greggio è la materia prima che viene raffinata per produrre benzina, olio combustibile, diesel, carburante per aerei e molti altri prodotti petrolchimici. I fondamenti sono diversi poiché è un prodotto grezzo. Il greggio è disponibile anche in molti gradi diversi. Light Sweet Crude Oil è quotato al New York Mercantile Exchange (NYMEX). “Light Sweet” è la tipologia più popolare di greggio commercializzato perché è il più facile da distillare in altri prodotti.

Un altro tipo di petrolio è Brent Blend Crude, che è principalmente scambiato a Londra e sta vedendo un crescente interesse. La Russia, l’Arabia Saudita e gli Stati Uniti sono i tre maggiori produttori mondiali di petrolio a partire dal 2018. Circa i due terzi di tutto il greggio è il Brent. West Texas Intermediate (WTI) è il petrolio grezzo proveniente da pozzi statunitensi. Il prodotto è leggero e dolce e ideale per la benzina. È scambiato con il ticker CL sul Chicago Merchantile Exchange (CME) e sul NYMEX. Il greggio mediorientale è noto come petrolio di Dubai e Oman. Ha un contenuto di zolfo più elevato e rientra nella categoria dell’olio pesante e acido. Il Dubai Mercantile Exchange offre futures per questo greggio.

Quando il petrolio greggio viene raffinato o trasformato, occorrono circa tre barili di petrolio per produrre due barili di gas senza piombo e un barile di olio combustibile. Ciò aiuta a mettere in prospettiva le esigenze di produzione del greggio e il motivo per cui i livelli di produzione e offerta sono osservati così da vicino.

Ultime notizie trading Petrolio: il Qatar annuncia la costruzione di un mega impianto di estrazione di carbonio

I rapporti sulle scorte di petrolio

I principali rapporti per il greggio si trovano nel rapporto settimanale sulle scorte energetiche della US Energy Information Administration (EIA). Questo rapporto viene pubblicato ogni mercoledì intorno alle 16:30 (ora italiana), con gli operatori che attendono con impazienza il suo arrivo perchè può causare notevoli oscillazioni del prezzo.

I futures sul petrolio sono noti per la loro volatilità. Ecco alcuni suggerimenti rapidi che dovresti cercare quando segui il movimento dei prezzi e fai trading Petrolio. Il prezzo del gas senza piombo e del gasolio per riscaldamento può influenzare il prezzo del petrolio greggio. La domanda è generalmente più alta durante i mesi estivi e invernali. L’estate molto calda o la stagione di guida molto attiva (per le vacanze estive) possono aumentare la domanda di greggio e far salire i prezzi. Un inverno estremamente freddo provoca una maggiore domanda di olio combustibile, che viene prodotto dal petrolio greggio.

Osserva i tagli o gli aumenti della produzione di petrolio dall’OPEC (Organizzazione dei paesi esportatori di petrolio), che determina la domanda e l’offerta globali di greggio. Una fase economica instabile, fa crescere la domanda di petrolio. Importanti eventi di notizie possono accadere dall’oggi al domani, causando oscillazioni imprevedibili e generalizzate dei prezzi del petrolio. La stessa cosa può succedere per tutto il giorno, poiché i futures del greggio vengono scambiati 24 ore su 24. Che si tratti di un rapporto economico o di tensioni in Medio Oriente, una situazione di calo di approvvigionamento fa salire vertiginosamente i prezzi.

Movimenti di prezzo del greggio

Il motivo per cui i prezzi si muovono così rapidamente è che i trader che hanno posizioni “short” sul mercato tendono a coprire rapidamente la posizione se il prezzo aumenta, o erodendo i loro guadagni o causando perdite. Per fare ciò, devono effettuare ordini di acquisto da coprire. Questa ondata di acquisti viene effettuata nello stesso momento in cui gli speculatori saltano a bordo per stabilire o aggiungere posizioni “long”.

La tendenza normale è la crescita dei prezzi del petrolio soprattutto quando ci sono turbolenze in Medio Oriente. Se invece non ci sono importanti notizie relative a interruzioni dell’offerta, in questo caso i prezzi tendono a scendere. Identificare queste ondate di acquisti e vendite è molto importante se si desidera evitare di incorrere in grosse perdite.

Per la maggior parte, il greggio tende ad essere un mercato di tendenza, guidato in gran parte dal movimento psicologico. Di solito c’è un grande pregiudizio al rialzo o al ribasso. Fare trading dal lato di tendenza sicuramente aiuterà a migliorare le tue probabilità di successo. Anche il greggio tende a rimanere bloccato in intervalli prolungati. Una persona in grado di identificare queste tendenze ha molte opportunità di acquistare nella fascia bassa e vendere nella fascia alta. Alcuni investitori negoziano le tendenze fino a quando non c’è una chiara rottura.

Le soglie psicologiche

Bisogna sapere che un’economia in crescita spinge i prezzi del petrolio più in alto. Tuttavia, i prezzi del petrolio che si muovono troppo in alto possono reprimere l’economia. Storicamente, i prezzi del petrolio tendono a muoversi in base al mercato azionario. Questa tendenza diventa una preoccupazione quando i prezzi del petrolio si avvicinano alla soglia psicologica di $ 100 al barile. Discorso inverso quando il prezzo si avvicina attorno ai 35 dollari. In questo caso aprire posizioni al rialzo può dare enormi profitti.  La maggior parte dei trader che investe sul petrolio chiude la propria posizione a fine giornata (EOD) per assicurarsi di dormire di notte tranquilli, evitando i rischio della volatilità durante la notte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *