Qatar

Trading Petrolio, ecco le ultime notizie dal mondo

Trading Petrolio, ultime notizie: il Qatar costruirà un mega impianto per l’estrazione di carbonio

Trading Petrolio, nel corso della Conferenza Oil & Money a Londra, il ceo di Qatar Petroleum ha annunciato la costruzione di un impianto che estrarrà carbonio

TRADING PETROLIO NEWS – Il più grande esportatore mondiale di gas naturale liquefatto (GNL), il Qatar, ha commissionato il più grande impianto di recupero e estrazione di biossido di carbonio (CO2) nel Medio Oriente e nella regione nordafricana. A dichiararlo è stato Saad Sherida Al-Kaabi, ministro per gli affari energetici del Qatar nel corso della Conferenza Oil & Money a Londra che si è svolta nella giornata di ieri, martedì 8 ottobre 2019.

Il mastodontico impianto di Ras Laffan avrà una capacità di 2,1 milioni di tonnellate di CO2 all’anno. In conferenza stampa, il presidente e amministratore delegato di Qatar Petroleum, Al-Kaabi, ha dichiarato che con questi nuovi progetti di cattura e stoccaggio del carbonio “l’industria del GNL del Qatar riuscirà a produrre 5 milioni di tonnellate di CO2 all’anno entro il 2025“.

Il Qatar punta a produrre GNL economico

Il Qatar è impegnato a supportare la sicurezza globale delle forniture energetiche, affrontando allo stesso tempo le sfide ambientali globali, ha dichiarato Al-Kaabi alla Conferenza Oil & Money. Secondo i nuovi piani del Qatar, la CO2 dovrà essere utilizzata al fine di migliorare il recupero di petrolio (EOR). Al-Kaabi non si è detto preoccupato per l’eccesso di offerta o per i bassi prezzi del gas naturale a metà del 2020. Essendo in concorrenza con se stesso, mirerà a diventare il produttore più economico, come ha ammesso lo stesso Al-Kaabi.

Prevediamo di avere il GNL più economico. Mi preoccupo dei costi di capitale, dei costi operativi e nient’altro” sono state le parole di Al-Kaabi in conferenza stampa. E’ stata anche annunciato l’aumento della capacità di produzione di GNL del 43 percento, da 77 milioni di tonnellate all’anno ora a 110 milioni di tonnellate all’anno entro il 2024. Il Qatar mira a dominare la sfida contro Australia e Stati Uniti nell’esportazione di GNL al mondo.

Fino a quando il Qatar non aumenterà la sua capacità di esportazione di GNL, gli impianti di GNL in Australia aumenteranno la produzione e le esportazioni superando il Qatar entro il prossimo anno, secondo quanto riferito dalla US Energy Information Administration (EIA) ad agosto. Segui su Rinews le ultime notizie sul trading petrolio e commodities.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *