Fare trading col petrolio: tre fattori che dovresti considerare

petrolio

Il Trading Oil, che sia Crude Oil (WTI o US Oil) o Brent Oil (XTI o UK Oil), è diverso rispetto agli altri tipi di trading. La maggior parte dei trader tendono a commettere l’errore di scambiare il petrolio proprio come farebbero con qualsiasi altro strumento disponibile con il proprio broker. A meno che il commerciante in questione sia un trader intraday a lungo termine, il trader deve prendere in considerazione vari altri aspetti, tra cui l’analisi fondamentale, prima di scambiare il petrolio con successo.

In questo articolo, metteremo in evidenza alcuni dei fattori importanti da tenere a mente quando si negozia il petrolio greggio.

Il dollaro statunitense e il petrolio

Il prezzo del greggio è in dollari USA. Non sorprende quindi che il dollaro sia il primo aspetto da tenere a mente. A causa di questo, il tasso di cambio del dollaro USA gioca un ruolo importante nella determinazione del prezzo del petrolio greggio. Un dollaro più debole causa l’aumento dei prezzi, mentre uno più forte si traduce in un calo.

Per determinare le fluttuazioni del dollaro, gli operatori devono avere a portata di mano il grafico dell’indice della moneta statunitense. Ciò garantisce che i trader possano condurre le proprie analisi tecniche sull’indice del dollaro e quindi applicare le loro scoperte ai mercati del petrolio greggio.

Forniture per la produzione

Per commerciare petrolio e per poter realizzare profitti consistenti, gli operatori devono prestare attenzione anche al lato dell’offerta dei mercati (e anche alla domanda). Come per la maggior di essi, l’offerta e la domanda costituiscono la base delle fluttuazioni dei prezzi del mercato e quello petrolifero non è diverso. Tuttavia, quando si tratta di commercio di petrolio, i commercianti devono prestare attenzione ai mercati sia nazionali che internazionali.

Sebbene gli Stati Uniti importino la maggior parte del loro petrolio greggio, negli ultimi anni il mercato petrolifero domestico è riuscito a conquistare una quota significativa, in gran parte grazie alla scoperta di Shale Oil. Concentrarsi sui vari rapporti di mercato come il conto di Baker-Hughes Oil insieme al rapporto settimanale sugli inventari del petrolio greggio USA può aiutare gli operatori a comprendere il mercato del petrolio in una prospettiva più ampia.

Geopolitica e prezzi del petrolio

Nonostante gli Stati Uniti riducano lentamente le importazioni di petrolio, il Medio Oriente gioca un ruolo importante quando si tratta di esportazioni di greggio. Questo perché sono un importante esportatore in altre economie mondiali, come Cina, Giappone, India e Russia. Pertanto, qualsiasi rivolta in Medio Oriente spesso causa l’aumento dei prezzi del petrolio in poco tempo.

In questo caso, i trader dovrebbero sempre essere consapevoli dei rischi che corrono col trading petrolifero. Tenere sotto controllo le notizie, soprattutto quando si hanno grandi posizioni aperte nel trading a lungo termine, può aiutare a gestire i rischi quando si vuole scambiare petrolio.

Reply

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi