Ethereum

Ethereum minaccia la leadership di Bitcoin (foto: Pixabay)

Ethereum supera Bitcoin per la prima volta: transazioni da record

Ethereum mette la freccia per la prima volta e supera Bitcoin nel numero totale di transazioni. E’ questo il dato che emerge nella prima parte di questo 2021. Ethereum ha registrato infatti il numero più elevato di partecipanti attivi nel trasferimento di un token di criptovaluta. Questo include sia il mittente che il destinatario. Il numero crescente di indirizzi Ether attivi è un segno di come il token stia crescendo in popolarità e non è detto che presto le sue quotazioni possano spiccare il volo come già hanno previsto da tempo tanti analisti di spessore.

Santiment, una società di analisi crittografiche, ha twittato che Ether (la valuta ufficiale della rete Ethereum e il secondo token principale più antico ancora in circolazione) ha fatto la storia, superando per la prima volta Bitcoin negli indirizzi attivi quotidiani. Addirittura i dati su BitInfoCharts hanno rimarcato ancorà più di Santiment il grande balzo compiuto da questo token. Per comprendere l’entità della diminuzione del numero di indirizzi attivi di Bitcoin, basta leggere alcuni numeri abbastanza eloquenti. Il 15 aprile 2021, Bitcoin aveva un gigantesco 1,14 milioni di indirizzi attivi. Il 27 giugno ha toccato il fondo a poco più di 462.800 indirizzi.

Ethereum aveva poco più di 751.000 indirizzi il 15 aprile. Il 28 giugno, i suoi numeri sono cresciuti notevolmente raggiungendo una cifra che supera i 926.900 indirizzi quando Bitcoin stazionava a circa 618.900 indirizzi. Il calo del numero di indirizzi attivi di Bitcoin potrebbe significare che le persone stanno vendendo le proprie risorse digitali a un ritmo record. Va anche detto che il 3 luglio, Bitcoin si è nuovamente ripreso la leadership con circa 823.287 indirizzi attivi per i circa 683.608 utenti di Ethereum.

Ethereum, balzo anche nelle commissioni

Ethereum ha proseguito la sua corsa vincente su Bitcoin anche dal punto di vista degli introiti generati settimanalmente dalle commissioni. Basta leggere i dati diffusi da CryptoFees del 18 luglio, per evidenziare come la rete Bitcoin abbia generato in media 725,7 milioni di dollari in commissioni giornaliere, mentre Ethereum continua a dominare la classifica, generando in media più di 6,1 milioni di dollari di commissioni al giorno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *