I trader sono davvero persone ricche, felici e fortunate?

La figura del trader sembra esser quasi figlia della mitologia: il trader viene infatti concepito come una sorta di genio che vive nel lusso più sfrenato, che guadagna soldi senza fare alcunché e che ha una vita davvero bella e intensa. La realtà però è piuttosto diversa rispetto a quella che viene descritta, perché i trader, per quanto siano ricchi, non sempre sono dei geni e non sempre passano il loro tempo senza fare nulla.

Il trader è colui che opera sui mercati finanziari con l’obiettivo di trarre profitto dalla compravendita di strumenti derivati o, nel caso del forex, di asset veri e propri. Il lavoro di questa figura, fino a pochi anni fa, era riservato solo ad una ristretta cerchia di persone, a una vera e propria élite di professionisti selezionata sulla base di parametri molto selettivi. Adesso invece chiunque può fare trading e provare a cucirsi un futuro in questo ambito.

Il motivo per cui ciò è stato reso possibile è banale, ma determinante al tempo stesso: nel trading online è cambiato un po’ tutto, poiché l’avvento di Internet ha aperto gli investimenti finanziari a chiunque e ha reso più semplici le procedure di gestione di un account di trading.

Ma allora, dove sta l’aspetto meno idilliaco di tutta questa faccenda? L’inganno, se così lo possiamo definire, sta nel far credere che i trader siano persone baciate dalla fortuna. Ciò non corrisponde al vero perché dietro un trader di successo v’è spesso una storia fatta di sacrifici e di studio, di tempo, denaro ed energie spese per apprendere i segreti del settore. Per cui, se volete farvi un futuro con le opzioni binarie o con il forex, sappiate che dovrete fare enormi sacrifici prima di riuscirci.

Molti credono che basti mettere qualche soldo su un broker per dare il via a una pioggia di guadagni, ma questa è una via fuorviante, perché per guadagnare bisogna conoscere in modo approfondito il settore, occorre averne appreso le tecniche e i segreti ed essere riusciti a capire come usarne gli strumenti. Insomma, non ci può essere successo con il trading se a monte non c’è stata una minima fase di rodaggio.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi