Accumulazione, partecipazione e distribuzione: come leggere le fasi

La teoria di Dow è una pietra miliare dell’analisi dei prezzi e i suoi principi sono stati testati per decenni. Una comprensione delle tre fasi del mercato e dei concetti del ciclo di tendenza all’interno della teoria di Dow può aiutare gli operatori economici a comprendere il modo in cui i prezzi si muovono e gettare nuova luce sul modo in cui vengono creati i mercati “toro” e “orso”.

La teoria di Dow distingue tra la fase di accumulo, ossia dove il “denaro intelligente” inizia ad accumulare posizioni molto presto, e la fase di partecipazione pubblica in cui la tendenza è diventata evidente all’investitore ed ai commercianti al dettaglio. La terza e ultima fase è quella di distribuzione in cui le vette del mercato ed il denaro intelligente stanno liquidando le loro posizioni mentre l’investitore di solito continua ad aggiungere le proprie. Vediamo nei dettagli tutte le fasi.

La fase di accumulazione

Durante un mercato rialzista, la fase di accumulo inizia quando gli investitori ben informati (trader esperti e istituzioni) di solito inseriscono le loro posizioni. I movimenti del prezzo durante la fase di accumulo sono lenti. La fase di accumulazione spesso cade durante la fine di una tendenza al ribasso.

Gli investitori ordinari ritengono che sia probabile che la tendenza al ribasso continui e che la prospettiva generale sia pessimistica. Tuttavia, per il denaro intelligente può essere un buon momento per entrare in un tale mercato quando il prezzo è basso. Allo stesso tempo, non significa che un trader dovrebbe per forza scegliere un fondo durante un mercato orso; questo è ciò che rende difficile negoziare la fase di accumulazione.

La partecipazione pubblica

Quando il prezzo esce dalla fase di accumulo e la nuova tendenza comincia a diventare visibile, inizia la fase di partecipazione pubblica. Sempre più investitori si uniscono alla tendenza e guidano i prezzi più in alto. Di solito, la fase di coinvolgimento pubblico è accompagnata da dati economici reali. Più dura la tendenza e più gli investitori entreranno in un tale mercato; questa è anche la fase in cui i cosiddetti commercianti “trend-following” o “momentum” riceveranno segnali dai loro metodi di negoziazione per entrare.

La fase in eccesso

La fase di partecipazione pubblica è la più lunga delle tre fasi del mercato e spesso alla fine si assiste ad una fase in eccesso in cui la tendenza accelera ulteriormente. Durante il periodo di eccedenza, l’euforia e l’ottimismo irrazionale spesso entrano nel mercato, portando ad un comportamento simile a una bolla. In questa fase, l’ultimo dei compratori poco informati potrebbe entrare nel mercato senza sapere che la fine potrebbe essere vicina.

Durante la fase in eccesso, il “denaro intelligente” inizia a svolgere le proprie posizioni perché tali mercati sono fragili e le cose possono diventare frenetiche ed estremamente volatili.

La fase di distribuzione

La fase di distribuzione è l’origine e la fase iniziale di un mercato orso, opposto alla fase di accumulazione. Mentre gli investitori informati hanno sciolto le loro posizioni lunghe durante la fase eccedente, ora entreranno in nuove posizioni corte durante la fase di distribuzione. In questa fase, il mercato tende ad essere iper-comprato, anche se i commercianti disinformati credono ancora che sia in arrivo una tendenza rialzista.

Allo stesso tempo, senza una buona comprensione delle fasi del mercato, un trader deve essere consapevole del fatto che non sta solo guadagnando una posizione di vertice in un mercato rialzista, ma che confondere un consolidamento superficiale durante questo tipo di mercato può essere un errore costoso.

Reply

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi