Obbligazioni zero coupon: cosa sono e quando utilizzarle

Molte persone credono che le obbligazioni siano indirizzate a coloro che hanno bisogno di un reddito corrente regolare senza un’enorme quantità di rischio. Ecco allora il perché delle obbligazioni zero coupon: nessun pagamento del reddito al momento e utilizzi molto diversi rispetto alla tipica sicurezza a reddito fisso.

Che cos’è una obbligazione zero coupon?

Come per la maggior parte delle obbligazioni, l’emittente accetta un pagamento anticipato dagli investitori in cambio della promessa di pagare gli interessi a intervalli regolari e quindi di rimborsare il capitale alla scadenza.

Le obbligazioni zero coupon funzionano in modo leggermente diverso. Come suggerisce il nome, l’emittente non ha alcun obbligo di effettuare pagamenti di interessi durante la durata del prestito: solo alla scadenza dovrà rimborsare il valore nominale dell’obbligazione.

Gli investitori non sono disposti a pagare lo stesso importo per un’obbligazione zero coupon così come farebbero per un legame che paga interessi. Esse sono quindi vendute con uno sconto sul loro valore nominale.

Perché sono utili?

Ci sono due ragioni molto diverse per cui i vari investitori amano le obbligazioni zero coupon. Per alcuni, la certezza assoluta di ricevere un importo fisso in una data fissa in futuro è estremamente preziosa; altri le amano per la loro sensibilità alle variazioni dei tassi. Poiché tutto il rendimento di un’obbligazione zero coupon viene incorporato nel suo prezzo, le variazioni dei tassi hanno un impatto più drammatico sui prezzi delle obbligazioni rispetto alle controparti che pagano interessi.

Più lunga è la maturità, maggiore è la sensibilità del prezzo. Pertanto, se si desidera scommettere su tassi di interesse che muovono una determinata direzione, le obbligazioni zero coupon sono il modo migliore per massimizzare il profitto derivante da qualsiasi movimento determinato dal tasso.

Gli svantaggi

Per alcuni investitori, essere più sensibili alle variazioni dei tassi è negativo piuttosto che positivo. Se non intendono mantenere la propria obbligazione fino alla scadenza, devono essere consapevoli delle fluttuazioni del mercato e l’estrema volatilità per le obbligazioni zero coupon può andargli contro se le tariffe non si muovono nel modo desiderato. In particolare, se i tassi aumentano, fanno scendere il valore dello zero coupon, costringendoli a vendere ad un prezzo più basso se il loro tempismo è negativo.

Un altro problema con le obbligazioni zero coupon è che le leggi in genere costringono l’investitore a riconoscere il reddito imponibile ogni anno. Nonostante il fatto che in realtà non si riceve un pagamento di interessi in contanti, le leggi richiedono di imputare l’importo di interesse ottenuto, in base al rendimento iniziale. Fortunatamente, si potrebbe evitare questo problema tenendo obbligazioni zero coupon in un conto fiscale favorevole.

Nonostante i pericoli, le obbligazioni zero coupon consentono di fare cose insolite. La speculazione sulla frequenza può essere rischiosa, ma i premi possono essere impressionanti facendo la giusta scommessa. Se ci sono esigenze di cassa specifiche in un dato momento e che non si vogliono lasciare ai capricci delle fluttuazioni del mercato, bloccare un rendimento fisso acquistando una obbligazione zero coupon può essere il modo più semplice per raggiungere gli obiettivi finanziari prefissati.

Reply

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi