Come scegliere una piattaforma di Trading Online

In rete, una ricerca mirata e condotta da chi intende avvicinarsi al trading online, deve essere svolta sulla base di uno dei bisogni principali del trader, quello di reperire un ottima piattaforma di trading che sia l’intermediario del suo successo con le operazioni finanziarie di investimento.

Scegli un broker ben recensito dagli utenti!

Uno dei primi criteri di selezione di un broker online deve poggiare sull’insostenibile leggerezza dell’essere… i ‘rumors’ e il ‘sentiment’ che circola proprio fra le persone che parlano e bisbigliano e si lamentano, recensiscono e affermano…! E tutto ciò si trova all’interno di forum, di gruppi di conversazione o in blog specializzati, di settore, dove i commenti aperti pullulano a testimonianza della garanzia di uno strumento così essenziale come quello fornito da una piattaforma di trading.

Cosa significano rumors e sentiment? Sono due termini inglesi molto utilizzati ormai nel gergo delle community, sul web. Significa che le recensioni degli utenti hanno un grandissimo valore oggigiorno, ma su tutto ciò che circola in rete.

Quindi potersi avvalere (del) e basare sul giudizio di un utente è molto importante, perché è un imprescindibile punto di partenza per compiere una prima scelta. Le opinioni degli utenti, degli altri trader sono materiale prezioso per chi non sa ancora come muoversi nel mondo degli investimenti e voglia aprire un conto di trading online per investire sul mercato Forex, azioni, indici, ETF e materie prime.

Uno dei più popolari è Plus500 broker per il trading online considerato fra quelli che consente una migliore esperienza tra utente e piattaforma.

Il broker deve essere necessariamente riconosciuto e autorizzato legalmente ed in possesso di una regolare licenza per poter operare come intermediario di scambi e speculazioni finanziarie. Uno degli enti preposti all’autorizzazione e licenza rilasciata ai broker è l’italiana CONSOB.

Altri requisiti sono importante al fine di valutare il valore di una piattaforma. Potremmo citarne alcuni, ma poi spetta al singolo trader capire cosa è meglio per lui e per la sua esperienza.

In breve, tutti quegli elementi che possono essere presi in considerazione al momento di scegliere un broker:

  • Bonus omaggio offerto dal broker quando ci si registra
  • la presenza di commissione e loro costo
  • il deposito minimo
  • l’importo per il trade minimo quando si inizia ad investire con soldi veri
  • la possibilità di poter operare inizialmente con un conto demo (dimostrativo, con soldi virtuali)
  • assistenza in lingua italiana
  • possibilità di operare direttamente sul web senza scaricare alcun software. La rapidità delle operazioni da compiere
  • presenza di materiale formativo
  • la possibilità di consultare grafici e notizie di macro-economia
  • la possibilità di ricevere segnali operativi.

Quali sono i vantaggi di un conto presso un Broker Online?

Sempre più la tendenza attuale mostra l’impennata nelle preferenze dei trader e investitori ad affidarsi più volentieri ai servizi online che non a quelli offerti dalle banche tradizionali.

Ad esempio, un broker online affidabile e regolamentato, come Plus500, offre moltissimi plus rispetto ad una banca, e questa considerazione è supportata dagli stessi utenti che lo hanno utilizzato e che riportano commenti ed opinioni molto positivi sui i servizi di  Plus500.

I motivi sono presto detti: grazie ad un broker online (nella fattispecie Plus500), si può disporre di un supporto clienti veloce ed efficiente e di piattaforme per Windows, WebTrader, Android e iPhone.

Il broker Plus500 ha sede a Londra ed è regolamentato e autorizzato da FCA – Financial Conduct Authority. Decisamente questo broker è in linea con le garanzie richieste per essere considerato affidabile.

Quali strumenti offre Plus500 come broker online?

Non è ormai più un mistero che dalla qualità del broker dipendono i nostri risultati nel trading online. Più strumenti abbiamo, maggiori sono le occasioni di investimento che si possono sfruttare. Un’attenta valutazione degli strumenti finanziari che si hanno avete a disposizione è più che auspicabile.

E Plus500 è un broker che offre migliaia di strumenti finanziari, tra valute, azioni italiane ed estere, indici azionari, materie prime, metalli preziosi, ETF.

Lavorare con un broker prevede dei costi: spread, commissioni e costo della piattaforma di trading. Naturalmente ogni singolo broker applica delle tariffe diverse, è quindi necessario confrontarle per poi fare una scelta personale riguardo ad esigenze e parità di costi.

Il costo applicato, nella maggior parte dei casi, coincide con lo spread, infatti sono rimasti pochi i broker di trading online che applicano costi di commissioni e per l’utilizzo della piattaforma.

Riguardo ai costi che propone Plus500, un punto a suo vantaggio (sempre a detta degli utenti) è quello di applicare commissioni e spread molto competitivi rispetto agli altri e, soprattutto, alle banche italiane.

Si può iniziare a fare trading online anche con versamenti minimi di 200 euro giusto per iniziare dopo una fase di testing con il conto demo. Plus500 consente addirittura di effettuare piccoli versamenti con depositi a partire da 100 euro.

Quanto è possibile guadagnare all’inizio?

Una domanda sciocca per quanto molto diffusa! E’ chiaro che il desiderio di tutti sia quello di guadagnare il più possibile, ma credere che le migliaia di euro sia a portata del neofita che dopo due settimane investe e sbanca… beh, non è molto sensato. Diciamo che si tratta di una crescita, di un work in progress che deve premiare ad ogni singolo step con una presa di coscienza maggiore rispetto all’investimento online.

A questo proposito, è bene confrontarsi con i trader più esperti, per capire l’importanza dello studio delle strategie da applicare, dell’analisi fondamentale, di quella tecnica, di un aggiornamento che sia continuo.

Si deve entrare nell’ottica che una delle prime strategie da adottare è quella che riguarda la gestione del capitale. Saper gestire i soldi, capendo quando è il caso di aprire una posizione, quando chiuderla, che tipo di leva adottare, come impostare gli stop loss, e quanta percentuale del proprio capitale investire a fronte della somma generale, è di fondamentale importanza.

La voglia di testare nuove tecniche e strategie è assolutamente essenziale, come anche lo studio dell’impatto delle notizie sui grafici.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi