Si ottengono realmente profitti con Zulutrade?

Zulutrade è un broker di trading automatizzato e funziona in modo semplice: i trader vengono esibiti come fornitori di segnali speculari, ma la piattaforma può essere utilizzata solo con determinati broker. I broker pagano Zulutrade per ogni operazione eseguita tramite loro. Quando sono redditizi, i fornitori di segnali vengono pagati per l’importo di mezzo pip per lotto scambiato dai segnali del provider.

In pratica, ciò che succede è che l’utente si iscrive a Zulutrade e cerca il segnale che gli operatori devono speculare. Zulutrade mantiene statistiche oneste e trasparenti su tutti questi trader, mostrando chi sta facendo soldi, permettendo così agli utenti di visualizzare i registri di trading di quei trader prima di scegliere. Nel complesso, si propone di abilitare un processo molto trasparente e logico.

Cosa stanno facendo i trade copiers?

Non tutti i trade copiers consentono che i loro risultati siano visualizzati pubblicamente. Tuttavia, esaminando un campione casuale considerevole riferito ad un intero trimestre, si potrebbe scoprire che il 90% di loro sta in realtà perdendo soldi.

Quindi, anche con l’accesso ad un gran numero di operatori che si sono comportati statisticamente bene, consentendo la diversificazione e il controllo, potrebbe essere che i trade copiers non stiano statisticamente facendo meglio dei nuovi operatori che aprono solo conti e iniziano a premere pulsanti prima che capiscano perfettamente cosa sta succedendo?

Redditività rispetto alla coerenza

Anche utilizzando modi molto affidabili per fare soldi commerciando nel mercato, non necessariamente significa ottenere regolarmente dei profitti. Persino i migliori metodi di negoziazione non sono prevedibili per le singole operazioni individuali e possono risentire di forti perdite. In effetti, i metodi più redditizi in generale producono di solito il doppio delle negoziazioni perdenti rispetto a quelle vincenti.

Ciò è estremamente difficile da accettare per molti trader, i quali sono convinti che quello tra di loro più esperto abbia quasi sempre ragione; quando poi uno scambio non genera profitti, il pensiero è quello che qualcosa sia andato “storto” nell’analisi o nell’esecuzione.

Questa convinzione è aggravata dalla classifica algoritmica dei trader, i quali usano formule che eliminano le strisce perdenti, come quella usata da Zulutrade. Questo è logico dal punto di vista matematico, ma ha l’effetto di promuovere quei trader che hanno avuto solo una serie di eventi fortunati o che non hanno negoziato in modo deciso, vale a dire preoccupandosi maggiormente della coerenza a dispetto dei risultati complessivi, che sono quelli che generano profitti.

Zulutrade funziona o no?

Alcuni trader nelle classifiche dei fornitori di segnali di Zulutrade sono semplicemente stati molto fortunati. In poche parole, i trader di Zulutrade o di qualsiasi altra classifica algoritmica simile sono costituiti per lo più da quelli che hanno fatto soldi con la fortuna o che stanno perseguendo strategie non particolarmente robuste.

Il rischio è quello di bruciare i profitti in seguito. È quindi possibile fare una buona e significativa selezione di traders da copiare con i dati forniti da Zulutrade? Difficile dirlo, perché le statistiche mostrano solo le prestazioni, ma in realtà non dicono nulla su come esse siano state realizzate. Bisognerebbe guardare alcune centinaia di scambi individuali e vedere cosa stava accadendo quando ogni scambio veniva fatto per capire realmente le reali intenzioni di quel trader.

Reply

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi